IBC

IBC - Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Le Pubblicazioni dell'IBC


pubblicazioni

« pubblicazione 7 di -1 | risultati ricerca

Rischio archeologico: se lo conosci lo eviti

Atti del convegno di studi su cartografia archeologica e tutela del territorio, Ferrara 24-25 marzo 2000

autori/curatori: Guermandi, Maria Pia

Rischio archeologico: se lo conosci lo eviti : atti del convegno di studi su cartografia archeologica e tutela del territorio, Ferrara, 24-25 marzo 2000 / a cura di Maria Pia Guermandi. - Firenze : All'insegna del Giglio, [2001]. - 447 p. : ill. ; 24 cm.


Collana Documenti - n.31 ISBN 8878141836

Il volume raccoglie gli Atti del convegno sul "Rischio Archeologico: se lo conosci lo eviti" ed esce ad un anno dalla manifestazione ferrarese. Scopo principale dell'iniziativa era quello di proporsi come momento di riflessione sul rapporto fra le esigenze della salvaguardia del patrimonio archeologico e quelle della pianificazione, rapporto che in Italia si potrebbe definire, da sempre, come conflittuale.
Gli atti, nella loro ripartizione in 6 sezioni, ricalcano da vicino lo svolgimento della manifestazione ferrarese organizzata dall'IBC in collaborazione con l'Istituto Centrale del Catalogo e della Documentazione, la Soprintendenza Archeologica dell'Emilia Romagna e il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena, e suddivisa in sessioni tematiche e tavola rotonda da un lato ed interventi dedicati all'illustrazione di specifiche ricerche e progetti dall'altro: rispetto al convegno il volume presenta alcuni interventi in più che abbiamo ritenuto utile inserire sia per l'importanza delle tematiche trattate sia per rendere il panorama degli studi il più ampio possibile. La gestione delle complesse problematiche di tutela archeologica, connesse ad una seria pianificazione territoriale e ad un'efficace programmazione di grandi interventi infrastrutturali, è stata analizzata, nelle due giornate ferraresi, attraverso l'esposizione di alcuni "casi"
particolarmente significativi in ambito urbano e in quello territoriale (Roma e i lavori per il Giubileo, i lavori per l'alta velocità e la ricerca petrolifera), ma insieme si è cercato di illustrare criticamente il panorama normativo attualmente presente in Italia anche in confronto con quello europeo. Obiettivo del convegno era quindi non solo quello di fornire un panorama delle attività di cartografia archeologica proponendone gli esiti anche tecnologicamente più avanzati, ma soprattutto animare il dibattito su alcuni temi che la stessa cronaca (si ricordi che all'epoca del convegno eravamo in pieno clima giubilare) proponeva e propone come cruciali non solo per la nostra disciplina, ma per la salvaguardia del nostro patrimonio culturale.
In tale direzione si pone del resto il sistema C.A.R.T. (Carta Archeologica di Rischio Territoriale) all'illustrazione del quale, così come nel convegno, è dedicata una sezione del volume, strumento di vera e propria tutela "preventiva" elaborato da Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, Soprintendenza Archeologica dell'Emilia Romagna, Museo Civico Archeologico Etnologico del Comune di Modena. C.A.R.T. è una delle ricerche finanziate all'interno del Progetto Finalizzato "Beni Culturali" del CNR. L'ultima sezione raccoglie infine i testi destinati a illustrare ricerche di cartografia archeologica: il quadro, come si può cogliere, è molto ampio sia per le aree geografiche interessate, che per le soluzioni metodologiche e tecnologiche proposte che per il numero di Istituzioni e ricercatori coinvolti. In tutti i contributi è presente, pur se a diversi livelli, l'intenzione di proporre ricerche e strumenti utili anche o principalmente, alla tutela e salvaguardia del patrimonio archeologico.
« pubblicazione 7 di -1 | risultati ricerca