IBC

IBC - Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Le Pubblicazioni dell'IBC


pubblicazioni

pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca

Partiti di massa nella prima Repubblica: le fonti negli archivi locali

autori/curatori: Yedid Levi, Renata; Suprani, Siriana

Partiti di massa nella prima repubblica: le fonti negli archivi locali / a cura di Renata Yedid Levi e Siriana Suprani. - Bologna : Patron, 2004. - 378 p. ; 24 cm. ((In cop.: Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, Soprintendenza per i beni librari e documentari. - Atti del convegno tenuto a Torino nel 2002.


Collana ERBA - n.52 ISBN 8855527606

Lo strumento fondamentale per l'affermazione e lo sviluppo della democrazia nel Novecento furono i grandi partiti di massa, che organizzarono a livello centrale e capillarmente, in migliaia di sezioni locali, la partecipazione dei cittadini alla vita politica del paese.
Se nelle sedi centrali si definivano strategie e linee programmatiche e ideologiche, era in periferia che il dibattito politico prendeva la forma dei problemi concreti e quotidiani. E' per questa ragione che gli archivi locali dei partiti rivestono un'importanza cruciale per gli storici futuri, e hanno bisogno di un'attenzione che affianchi alle competenze ministeriali quelle delle Regioni e delle organizzazioni culturali locali.
Il convegno svoltosi a Torino nell'autunno del 2002 Le fonti archivistiche per la storia locale dei partiti di massa nella prima repubblica, del quale questo volume raccoglie gli atti, è nato proprio dalla collaborazione tra gli istituti Gramsci del Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana, l'Associazione nazionale degli Istituti Gramsci, l'Associazione nazionale archivistica italiana, le Sovrintendenze archivistiche di Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana e il patrocinio delle tre Regioni. Il volume, inoltre, è pubblicato nella collana ERBA della Soprintendenza per i beni librari e documentari dell'IBC della Regione Emilia-Romagna.
L'analisi storica e politologica su natura, struttura e organizzazione dei partiti e il confronto tra i singoli fondi locali più o meno organizzati e simili tra loro hanno consentito agli archivisti di orientarsi meglio verso i criteri di riordino ed inventariazione più opportuni per il trattamento di questi materiali. Inoltre il convegno ha richiamato l'attenzione sul valore culturale degli archivi politici locali, che comporta un'attenzione specifica per la loro tutela e interventi sia da parte dello Stato che delle Regioni affinché non sia disperso un così prezioso patrimonio documentario.
pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca