IBC

IBC - Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Le Pubblicazioni dell'IBC


pubblicazioni

pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca

I musei di qualità della Regione Emilia-Romagna 2010-2012

I musei di qualità della regione Emilia-Romagna 2010-2012 / [responsabile Laura Carlini ; coordinamento Giulia Pretto]. - Bologna : Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, stampa 2010. - 109 p. : ill. ; 21 cm.




Valorizzare i musei di qualità dell’Emilia-Romagna è l’obiettivo di questo repertorio tascabile dedicato ai musei che hanno acquisito lo status di “museo riconosciuto”: 109 nell'edizione 2010, 130 nell'edizione 2011. Si tratta del primo nucleo di istituti culturali in grado di garantire gli standard di funzionamento definiti dalla Regione Emilia-Romagna con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 309/03 ("Approvazione standard e obiettivi di qualità per biblioteche, archivi storici e musei ai sensi dell'articolo 10 della L.R. 18/00 'Norme in materia di biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali'").

I musei che hanno ottenuto il riconoscimento regionale, valido per il triennio 2010-2012, rispettano i requisiti di qualità previsti negli ambiti: status giuridico, assetto finanziario, strutture e sicurezza, personale, gestione e cura delle collezioni (conservazione, documentazione e ricerca), rapporti con il pubblico e relativi servizi e rapporti con il territorio.

Il repertorio, articolato in una serie di schede che delineano il profilo di ciascun istituto mettendone in luce le caratteristiche salienti, è il risultato della collaborazione con i direttori dei musei, che hanno stilato il breve testo di presentazione della propria struttura in modo da evidenziarne le peculiarità più rilevanti: l’unicità e l'originalità dell’istituto, il pregio della collezione, gli aspetti innovativi o di valore storico del contenitore architettonico e dell’allestimento, l’impegno nelle attività di studio, ricerca e documentazione, il rigore nell’ordinamento e nella conservazione delle raccolte, l’attenzione riservata alla partecipazione della comunità, ai servizi educativi e al pubblico, la relazione con il sistema urbano e territoriale.

Per contraddistinguere questi musei, inoltre, l'IBC ha ideato il marchio "MUSEO DI QUALITÀ", individuandolo mediante un concorso riservato a giovani creativi operanti in Emilia-Romagna. Il marchio, con il relativo sistema di identità visiva, si configura come uno degli strumenti principali per consolidare l’immagine del sistema dei musei di qualità presenti nella nostra regione e per assicurare la massima visibilità ai musei riconosciuti, evidenziandone graficamente l’inclusione nel gruppo d’eccellenza.

Successive edizioni del repertorio saranno pronte ad accogliere ulteriori musei che raggiungeranno il traguardo della qualità. L'iter per il riconoscimento rimane, infatti, aperto a tutti i musei della regione che intendano proporre, anche nei prossimi anni, la propria candidatura.

Il Servizio Musei e beni culturali dell’IBC, coadiuvato dal gruppo di lavoro formato da rappresentanti del mondo dei musei, ha curato l’istruttoria del primo riconoscimento e continua il proprio lavoro di monitoraggio e d’incentivazione con l’intento di sviluppare al meglio il sistema museale regionale.

Per richiedere la pubblicazione: IBC - Servizio biblioteche, archivi, musei e beni culturali.  

pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca