IBC

IBC - Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Le Pubblicazioni dell'IBC


pubblicazioni

pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca

Per antiche vie

Guida al Parco Archeologico dell'Alto Adriatico

autori/curatori: Parisini, Simona

Per antiche vie : guida al Parco Archeologico dell'Alto Adriatico / a cura di Simona Parisini. - Bologna : Editrice Compositori, 2014. - 271 p. : ill. ; 21 cm.


ISBN 9788877948328

Il volumetto costituisce un baedeker bilingue, italiano e sloveno, realizzato nell’ambito di un’iniziativa comunitaria facente capo al “Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013”. Nasce dalla volontà comune di Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Slovenia di promuovere, sostenere e rendere più accessibile il patrimonio archeologico nell’area costiera e nell’entroterra adriatico, ricollocando le testimonianze del passato in una visione più dinamica e coerente, grazie alla quale sia più agevole a chiunque la ricostruzione delle antiche identità culturali e il ristabilimento delle loro connessioni spazio-temporali.

La vastità del tema ha comportato un ventaglio di azioni specifiche, il cui focus tocca diversi aspetti legati all’antichità. Tra questi, la viabilità storica ha un ruolo di primo piano: a nessuno sfugge, infatti, che le vie di comunicazione terrestri e marittime, insieme alla navigazione delle acque interne naturali o artificiali, rappresentano in ogni epoca non solo una condizione essenziale del progresso umano, ma anche il maggior spazio condiviso dalle comunità sociali insieme al territorio, che vede in esse l’infrastruttura principale, in grado di condizionare – ieri, come oggi – i grandi centri abitati e gli insediamenti minori e persino i punti demici isolati, influendo sulla distribuzione del popolamento, sull’occupazione delle aree disponibili, sulla “costruzione” del paesaggio antropico.

La rete di percorsi che innerva il quadrante areale del progetto (territori di Ravenna, Ferrara, Rovigo, Padova, Venezia, Pordenone, Udine, Gorizia, Obalno-Kraška, Goriška, Gorenjska, Osrednjeslovenska), prima ancora di ricevere in età romana un’efficace ed efficiente “messa a sistema” perfettamente conservatasi sino al presente, segnava la fisionomia di questi territori sin da ben più lontani millenni. Questa rete, forse meglio di ogni altra testimonianza, parla delle relazioni intercorse fra le diverse popolazioni costiere o stanziate nel primo entroterra adriatico, dei contatti fra una sponda e l’altra, della mobilità delle comunità, della movimentazione di persone e di merci e, dunque, della veicolazione di elementi culturali da un luogo all’altro e della loro capacità di influenzare individui, tradizioni, costumi.

Impostata come un repertorio di conoscenze utili a svelare e divulgare la ricchezza della risorsa archeologica racchiusa in ogni parte dei territori regionali, superando i limiti delle moderne ripartizioni amministrative e la talora ridotta accessibilità dei resti oppure la concentrazione d’interesse solo sui siti e sui musei maggiori, la guida propone un “itinerario della reminescenza” che segue in modo puntuale undici antichi tracciati, consolidatisi in età romana, ma in larga misura preesistenti, su parte dei quali recenti studi di settore hanno apportato notevoli contributi informativi. Alcuni furono sin dall’origine d’importanza capitale nel quadro della viabilità antica e hanno svolto il ruolo di vere e proprie teste di ponte in grado di proiettare l’Italia e la Slovenia nel cuore dell’Europa e viceversa; altri hanno permesso e permettono di penetrare nelle viscere dei territori e di consolidare la rete delle comunicazioni attraverso le indispensabili maglie interne di collegamento e di raccordo.
Chi, viaggiatore, semplice lettore o cultore di archeologia, voglia avvicinarsi al patrimonio del passato e al suo retaggio, apprendendone anche gli aspetti più minuti e meno noti, potrà incamminarsi con l’accompagnamento di questa guida per antiche/nuove vie e recuperarne, grazie ai frammenti rimasti, la memoria e il valore testimoniale.

Per richiedere la pubblicazione: Fiamma Lenzi.

pubblicazione 1 di 1 | risultati ricerca